Rules

 Scarica il :   Regolamento-SEUA_ITALIA_2016-r12 5 dicembre 2016 


Versione del regolamento autorizzata da Startup Europe Alliance

Regolamento SEUA 2016 Italy Ed. — Ver. 11 agg.to al 02/12/2016

1. REGOLAMENTO

Il presente Regolamento ha l'obiettivo di fornire le coordinate per la ammettere il numero di 10~15 candidature (al massimo; è richiesto di condividere col Country Manager l’eventualità di numeri al di fuori di tale range), per altrettanti progetti imprenditoriali innovativi proposti da “startups”, ossia società costituite formalmente in qualsiasi forma giuridica, e/o da raggruppamenti informali [1], che siano ritenuti idonei dagli organizzatori “locali/regionali” a proprio insindacabile giudizio a partecipare alla competizione #SEUA2016. L’attributo di “innovativo” è da intendersi in chiave non-formale, e le startups non devono dimostrare di essere iscritte in un apposito registro [2] . Le startups ammesse avranno la possibilità di accedere agli eventi “locali o regionali” di #SEUA2016, secondo la formula del “elevator pitch”, da tenersi tra inizio Settembre e fine Novembre 2016. La finale “nazionale” si terrà a Milano il 6 dicembre 2016 e verrà organizzata dal Country Manager. Il Country Manager sarà sempre presente agli eventi “regionali”, e adopererà un modulo di contenuti della durata di 20 minuti circa per esporre i contenuti specifici di “Startup Europe”.


[1] Sono ammessi a candidarsi i raggruppamenti informali di persone che propongano un progetto imprenditoriale ed esprimano contestualmente, senza obbligo né vincolo, l’intenzione di costituire successivamente una “Startup”.

[2] Leggasi: non devono dimostrare di essere iscritte al Registro di cui alla Legge n. 221/2012.


2. DESTINATARI

Saranno ritenute ammissibili a partecipare alla competizione #SEUA2016 :

Le Startups e le startups innovative già costituite (anche “neo-costituite” alla data del presente Regolamento), oppure i raggruppamenti informali di persone che propongano un progetto d’impresa ed esprimano contestualmente l’intenzione, senza obbligo né vincolo, di costituire successivamente una “Startup”, con sede operativa nei territori che partecipano all’iniziativa (per l’Italia, tutte le regioni italiane – vedi mappa aggiornata su www.x-23/SEUA.org).

La partecipazione a #SEUA2016 è gratuita, ed è compatibile / cumulabile con la partecipazione da parte delle stesse startups a qualsiasi altra competizione, o evento di Business Speed Date, o altra iniziativa simile, sia in Italia che all’estero.

3. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

I progetti imprenditoriali presentati dai soggetti “Destinatari” devono possedere almeno uno dei seguenti requisiti:

Rientrare in una delle 10 categorie previste, ovvero:
  • Green
  • Cities
  • Creative
  • Energy
  • Social
  • ICT
  • Tourism
  • Water
  • Health
  • Fintech NEW!
  • Impiegare tecnologie e modelli di marcato carattere innovativo;
    Produrre o proporre servizi, e/o impiegare processi, di marcato carattere innovativo;
    Adottare soluzioni organizzative (o meccanismi di distribuzione, proliferazione, pipeline commerciale, penetrazione sui mercati) inedite e dirompenti (”disruptive” – Christensen, 1995).

    Nello specifico, i criteri generali di selezione per ogni specifica categoria risultano i seguenti:

    Per le categorie: Green, Energy, Cities, Water, ICT, Social, Tourism, Health, Fintech:
  • Sostenibilità: l'innovazione proposta deve contribute a ridurre l'impatto ecologico della città, aumentando così la sostenibilità da un punto di vista ambientale, sociale, ed economico
  • Innovazione: verrà valutato il grado di innovazione, dirompenza e originalità della proposta.
  • Governance: L'innovazione proposta deve facilitare la partecipazione dei cittadini alla gestione della città, oltre ad un’attiva e diretta interazione con loro, i loro contributi attivi e la rispondenza ai loro bisogni.
  • Business Model: Verranno valutati la redditività, l’impatto, ed il plus-valore innescato nella la società civile e nell’industria (redditività economica, collaborazione pubblico-privato, replicabilità, etc.)

  • Per la categoria: Creative:
  • Pertinenza e Originalità: il progetto deve trattare innovazioni (in prodotti, servizi o processi) nel campo della creatività culturale, degli audiovisivi, delle fine-arts, anche se supportati da fattori e componenti digitali, ICT, di alta tecnologia e d’ingegneria, informazione (“cross-sectors”). Deve altresì presentare caratteristiche di unicità creativa. I settori culturali e creativi comprendono – tra l'altro: architettura, archivi, biblioteche e musei, artigianato artistico, audiovisivo (tra cui film, televisione, videogiochi e multimedia), patrimonio culturale materiale e immateriale, design, festival, musica, letteratura, arti dello spettacolo e performative, editoria, radio e arti visive — che abbiano l'innovazione come componente fondamentale di ogni fase di sviluppo.
  • Scopo culturale: L'innovazione deve essere specificamente concepita e orientata a sostenere la cultura e l'interesse culturale.
  • Impatto: L'innovazione deve produrre reddito, avere ricadute sociali di forte impatto, con alta capacità di replicare i suoi risultati.
  • Sostenibilità: L'innovazione deve essere sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico.
  • Le risorse umane: L'innovazione deve mettere a frutto ed esaltare le capacità degli individui, le competenze e l’integrazione.

  • 4. CANDIDATURA E AMMISSIONE DEI PROGETTI

    Le Startups potranno candidare i propri progetti imprenditoriali rispondendo alle “Calls for application” che gli organizzatori ”locali/regionali” pubblicheranno a propria scelta e libertà di divulgazione, ma secondo le presenti regole di partecipazione. L’organizzazione #SEUA2016 ha predisposto un’area della piattaforma piattaforma “F6S” (www.f6s.com) ove si potranno raccogliere le candidature dalle startups [3] . Per candidarsi, si potrà dunque compilare il form on-line su https://www.f6s.com/x23startupeuropeawards-italy/apply.

    I termini [4] entro cui si chiuderà la fase di candidature e raccolta, con qualsiasi mezzo, dei progetti startup sono i seguenti:

  • entro il 25 settembre 2016, per gli eventi “locali”;
  • entro il 15 novembre 2016 [5] per gli eventi “regionali” (e “regionali diffusi”, v. art.5).
  • Il form contiene una serie di dati (alcuni obbligatori e contrassegnati con l'asterisco) che dovranno essere forniti dai soggetti candidati ed in particolare:
  • INFORMAZIONI DI CONTATTO;
  • INFORMAZIONI SULL’INNOVAZIONE;
  • INFORMAZIONI SUL TEAM;
  • INFORMAZIONI SUL MERCATO
  • Sarà inoltre possibile caricare il file di “Pitch” in formato PDF, ed un breve file motivazionale in formato audiovisivo (mp4, mpg, mov, etc.) della durata massima di 3 minuti.

    I progetti candidati verranno valutati e selezionati dagli organizzatori “locali/regionali”. È facoltà di tali organizzatori di chiedere informazioni aggiuntive per una valutazione più completa. Al termine, gli organizzatori coadiuvati dal team degli esperti “locali/regionali”, sceglieranno, secondo i criteri stabiliti dal successivo Art.6, i migliori progetti, per un massimo di 15 (quindici). Questi ultimi verranno dunque invitati a prender parte all'evento “locale/regionale” #SEUA2016. I soggetti invitati a #SEUA2016 saranno informati tempestivamente tramite posta elettronica: dovrà essere fornita comunque dal candidato prova dell'avvenuta ricezione della comunicazione di invito, e verrà richiesta una specifica Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili ed alla divulgazione audiovisiva di tutti gli eventi pubblici previsti da #SEUA2016. L’elenco dei soggetti e delle proposte imprenditoriali selezionati verranno comunque pubblicati su un sito pubblico in allestimento dall’organizzazione centrale e dal Country Manager (l’indirizzo verrà fornito agli organizzatori “locali/regionali”, e poi pubblicato online con la massima diffusione possibile). L’accesso all’evento sarà consentito a tutti i team-members delle startups (founders, key-personnels, advisors, etc.), tuttavia solo un rappresentante della startup potrà effettuare la “pitch presentation” in sala, ed il nome del prescelto “pitcher” dovrà essere dunque tempestivamente comunicato agli organizzatori locali.

    Durante gli eventi “locali/regionali”, una giuria di esperti selezionerà le 8 startups che potranno accedere direttamente alla fase successiva (fase “regionale”, se provenienti da selezioni “locali”; fase “nazionale” se proveniente da selezioni “regionali”); anche durante la fase ”regionale”, la giuria selezionerà le 8 startups che verranno inviate a competere alla fase “nazionale”. Quest’ultima verrà organizzata dal Country Manager.

    La finale “nazionale” eleggerà 10 (dieci) startups vincitrici [6] per l’Italia, che accederanno alla finale ”europea” che si terrà a Bruxelles (a Gennaio 2017 [7] ) e metterà a confronto le migliori vincitrici nazionali di tutta Europa.



    [3] Alla data di pubblicazione del presente Regolamento, gli organizzatori “locali/regionali” delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, [Piemonte, Val d’Aosta, Sicilia, (tbc)], Marche, Puglia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto, hanno dato opzione facoltativa di utilizzo di “F6S” quale strumento di raccolta delle candidature, che potranno però essere raccolte anche con altro metodo autonomamente prescelto. Questo Regolamento, tuttavia, non esclude che gli organizzatori “locali/regionali” di qualsiasi regione possano adoperare altro strumento di raccolta candidature dalle startups del proprio territorio, o che – per questo – ne divulghino un metodo di raccolta differente da F6S, purché nel rispetto di tutte le altre norme regolamentari qui previste.

    [4] Pur se i termini non sono considerati “essenziali”, si esortano gli organizzatori “locali/regionali” ad adoperarli nel modo più stretto possibile; eventuali eventi organizzati al di fuori da tali termini potranno essere esclusi dal circuito #SEUA16 per evitare disarmonie con gli altri eventi “locali e/o regionali”. Si prega, nel caso di scostamenti effettivamente motivati, di avvisare il Country Manager che sceglierà eventuali estensioni dei termini, o altra soluzione.

    [5] I co-organisers regionali possono estendere i termini di raccolta candidature a patto di comunicarlo al Country Manager.

    [6] Alle 10 startup vincitrici per selezione secondo i criteri descritti, si aggiungerà di diritto (vedi più avanti: Istituzione Premio Nazionali e Premi Speciali) e senza passare per fasi selettive, il "Vincitore Assoluto" del Premio Nazionale Innovazione, Ed. XIV 2016 (Modena, 2, 3 dicembre 2016).

    [7] La data della finale europea verrà fornita dalla Startup Europe Alliance direttamente ai Country Managers, che inviteranno le startup a partecipare fornendone tutti i relativi dettagli.


    5. EVENTI REGIONALI “DIFFUSI”

    La fase “regionale” della #SEUA2016 può essere realizzata in forma “diffusa”, qualora due o più organizzatori distinti scelgano concordemente di svolgere collaborativamente le fasi di ammissione [8] (tramite la piattaforma F6S, oppure altre formula di raccolta di candidature), e realizzare più eventi di selezione. A titolo d’esempio, se nella regione Piemonte due diversi organizzatori (Pa, Pb) concordano di gestire un “evento regionale diffuso”, allora sia Pa che Pb raccoglieranno candidature da tutto il Piemonte, senza limiti né perimetri locali, provinciali o d’altro tipo; poi, ciascuno inviterà un massimo di 15 startup ad un evento proprio (uno tenuto da Pa, l’altro da Pb nelle proprie locations prescelte); poiché il numero massimo di vincitori regionali è di 8 startup, ciascuno dei due ne invierà 4 alla fase nazionale successiva.


    [8]È richiesto di comunicare al Country Manager la scelta della formula “Regionale Diffusa” entro il 30 settembre 2016.


    6. TERMINI PER L’INVIO DEI VINCITORI DELLE FASI REGIONALI AL COUNTRY MANAGER

    Gli organizzatori “regionali” dovranno inviare al Country Manager nazionale (X23) l’informazione della lista delle 8 startups [9] della propria regione selezionate come migliori, entro e non oltre la data del 3 dicembre 2016, alle ore 17:00 (CET). L’informazione dovrà essere completamente corredata dalla dichiarazione, per ciascuno dei finalisti, di tutte le informazioni di candidatura, del sommario degli score parziali (per ogni criterio, per ogni valutatore) e dello score complessivo finale, e della liberatoria fornita dal finalista per la divulgazione pubblica e audiovisiva di contenuti, immagini e dati di cui è titolare.


    [9] È ammesso il caso in cui una selezione “locale e/o regionale” possa produrre un risultato inferiore a 8 startups da inviare alla fase successiva. Ad esempio, è plausibile il caso di candidature insufficienti per una o più delle “Categories” previste dall’iniziativa di competizione #SEUA2016. In tal caso, gli organizzatori “locali/regionali”: comunicheranno tempestivamente – ossia, non appena ne avranno ragionevole contezza, anche sulla base della raccolta delle candidature – la circostanza al Country Manager; salvo diverso concerto con quest’ultimo, procederanno con le valutazioni della giuria e le selezioni, senza considerare la “Category” per la quale non hanno ricevuto candidature o ne hanno ricevute in numero inappropriato.


    7. SEMI-FINALE NAZIONALE “OFF-LINE”

    Il Country Manager avvierà una fase di selezione cosiddetta “semi-finale”, da non svolgersi durante un evento aperto al pubblico, attraverso un’apposita giuria “off-line”, appositamente nominata. Quest’ultima, selezionerà tra tutte le startup che hanno passato la fase “regionale”, adoperando gli stessi criteri di valutazione in uso nelle fasi “locali” e “regionali”. Entro il termine del 3 dicembre 2016, e a proprio insindacabile giudizio, la giuria “off-line” comunicherà al Country Manager il nome delle 4 (quattro) startup per ogni regione che sono state considerate vincitrici della fase “semi-finale”, e che dunque verranno elette finaliste “nazionali” per l’Italia. I co-organisers regionali che prescelgano solo 4 (quattro) startups da inviare alla fase finale, senza l'ausilio della giuria off-line, li comunicheranno direttamente al Country Manager e le 4 (quattro) startups selezionate accederanno all'evento di competizione finale.

    8. PROCESSO DI VALUTAZIONE

    Il processo di valutazione sarà effettuato secondo la seguente metodologia:

  • Per l’ammissione alla selezione “locale e/o regionale”:
    Tra tutte le candidature pervenute (attraverso la piattaforma F6S o altro metodo di raccolta), verranno selezionate 15 startup ammesse, sulla base dei criteri di selezione descritti all’articolo 3. Resta in capo agli organizzatori locali/regionali di stabilire il criterio metrico per la selezione delle 15 partecipanti.
  • Per la valutazione delle 8 (otto) vincitrici durante la selezione “locale e/o regionale”:
    Verrà assegnato da ogni esperto del team un punteggio (score) da 0.01 a 10.00 — compresi ed ammessi i valori centesimali — per i seguenti criteri:
  • 1. Estimate Disruptiveness-rate
  • 2. Quality of the presentation
  • 3. Economic-Financial Feasibility
  • 4. Overall Strategy
  • 5. Quality of the Team and Key-people
  • 6. Market Hype
  • 7. Impact and Social Responsibility
  • 8. Status and TRL (Technology Readiness Level)
  • 9. Potential Customers (Size, Fertility, Transversality, Estimate Geographic Proliferation-rate)

  • Lo score finale, per le selezioni “locali/regionali” espresso in 90esimi, sarà costituito dalla somma aritmetica dei punteggi (da 0.01 a 10.00) ottenuti dalla giuria “locale/regionale” per ciascuno dei criteri [10] . I casi di ex-equo verranno risolti a sorte.

  • Per le selezione di 4 (quattro) startup per regione durante l’evento “semi-finale offline”:
    Verrà assegnato da ogni esperto della giuria un punteggio (score) da 0.01 a 10.00 — compresi ed ammessi i valori centesimali — per gli stessi criteri adoperati per le fasi locali/regionali. I punteggi di tali fasi non verranno presi in considerazione né verranno cumulati durante la valutazione “semi-finale” da parte della giuria “off-line”:
  • Per le selezione delle dieci (dieci) vincitrici nazionali durante l’evento “finale nazionale”:
    Verrà assegnato un punteggio da 0.01 a 10.00 — compresi ed ammessi i valori centesimali — per i nove criteri precedenti, oltre ad un criterio ulteriore, ossia:
  • 10. Proximity to European Union H2020 Challenges
  • L’evento finale nazionale ripeterà la valutazione ex novo, senza considerare gli score (né totale, né i relativi sub-score per criterio) ottenuti dai finalisti all’epoca delle selezioni/valutazioni “locali e/o regionali” e della “semi-finale off-line”. Lo score finale, per la selezione nazionale espresso in 100imi, sarà costituito dalla somma aritmetica dei punteggi (da 0.01 a 10.00) ottenuto dalla giuria nazionale per ciascuno dei criteri [11]. Alla 10 startup vincitrici si aggiunge di diritto, senza passare per alcuna fase di selezione, il "Vincitore Assoluto" del "Premio Nazionale Innovazione" (PNI), XIV Edizione, Modena 2, 3 dicembre 2016.


    [10] Ogni giurato valuterà autonomamente, e per le selezioni “locali/regionali” non è prevista una fase di Consensus Partium. Per ogni criterio dei 9, si calcolerà uno score unico ottenuto dalla media degli scores assegnato a quel criterio da ciascun giurato.

    [11] Per la valutazione che si svolgerà durante la finale nazionale, è prevista una fase di Consensus Partium tra i giurati. Per ogni criterio dei 10, si calcolerà uno score unico ottenuto dalla media degli scores assegnato a quel criterio da ciascun giurato. Il risultato aritmetico potrà essere rettificato all’esito della Consensus, che deciderà a proprio insindacabile giudizio, anche per i casi di ex-equo.


    9. CASI DI NON AMMISSIBILITÀ

    Non saranno considerati ammissibili alla valutazione:

  • Le aziende costituite da oltre 5 anni – alla data di pubblicazione di questo Regolamento;
  • Le startups che si candidino dopo le date di scadenza previste all’art. 3, ed i progetti che non forniranno dati specifici a fronte di richieste di integrazione da parte degli organizzatori;
  • Le startups che non autorizzino alla divulgazione dei dati così come richiesta dagli organizzatori.

  • 10. ISTITUZIONE DEI PREMI NAZIONALI E DEI PREMI SPECIALI

    Viene istituita la categoria dei "Premi Nazionali", consistenti in uno o più premi, ”in kind” o d'altra natura, erogati a proprio insindacabile giudizio da organizzazioni in partnership con gli organizzatori (es. sponsor, supporters, sostenitori). Gli stessi potranno scegliere la/le startup(s) da premiare con premi messi in palio. Viene istituita la categoria dei "Premi Speciali", nelle seguenti unità:

  • Premio Speciale "Vincitore Assoluto Premio Nazionale Innovazione (PNI)", che verrà assegnato alla startup decretata al "Vincitore Assoluto" del PNI XIV Edizione 2016; l'aggiudicatario verrà inserito di diritto nel novero dei finalisti inviati a Brussels;
  • Premio Speciale "Startup Business Booster", che verrà assegnato, a insindacabile giudizio del Country Manager, anche su eventuale segnalazione di uno o più co-organiser(s), all'industria italiana che si è distinta per aver attivato fasi di collaborazione con una o più startup, attraverso meccanismi tipici di "spin-in" nei propri processi industriali delle innovazione da essa/e proposte;
  • Premio Speciale "Startup Business Booster", che verrà assegnato, a insindacabile giudizio del Country Manager, anche su eventuale segnalazione di uno o più co-organiser(s), all'industria italiana che si è distinta per aver attivato fasi di collaborazione con una o più startup, attraverso meccanismi tipici di "spin-in" nei propri processi industriali delle innovazione da essa/e proposte;
  • Premio Speciale "Academia Tech-Transf", che verrà assegnato, a insindacabile giudizio del Country Manager, anche su eventuale segnalazione di uno o più co-organiser(s), all'ente di ricerca e/o università che si è distinto/a per numero e qualità di spin-off e startup generate al proprio interno, e che ha(-nno) portato le proprie idee di impresa ad una prima fase di "demonstration" sul mercato.


  • 11. MEDIA, ORGANI E RESPONSABILITÀ

    La copertura mediatica degli eventi “locali/regionali” è affidata agli organizzatori dei territori coinvolti, che divulgheranno con tutti i mezzi a propria disposizione l’evento. È previsto l’uso di un set “corporate” di immagini, loghi e files digitali messi a disposizione dal Country Manager ad ogni organizzatore locale/regionale, che dovrà adoperarlo giustapponendolo ai propri strumenti e media [12] . La gestione complessiva di #SEUA2016 — Italy Edition e la selezione dei progetti imprenditoriali sono affidate ai seguenti organi:

  • Country Manager: X23 Srl
  • Responsabile Organizzativo: Dr. Marika Mazzi Boém
  • Organizzatori “locali e/o regionali”: faranno riferimento al Country Manager e applicheranno il Regolamento nazionale e ne faranno rispettare termini e principi
  • Giurie di esperti:
  • (A) Per ammettere le startups alla #SEUA2016, e per valutarle durante le “pitch competition” “locali/regionali”: Vengono formate da ogni singolo organizzatore “locale/regionale”;
    (B) Per la “semi-finale off-line”, e per la “finale nazionale”: Vengono selezionate e formate dal Country Manager.


    [12] Ad esempio, nel caso di eventi locali/regionali o a più ampio respiro, con propria “corporate”, che si gemellino con la #SEUA2016, i loghi forniti dal Country Manager verranno affiancati o comunque resi visibili, in modo che tale partecipazione “gemellata” sia chiaramente distinguibile alla audience.


    12. VALIDITÀ DEL PRESENTE REGOLAMENTO

    Il presente Regolamento è valido ed efficace solo ed esclusivamente per l'edizione dello Startup Europe Award 2016 (#SEUA2016), Italy Edition.

    13. TUTELA DEI DATI PERSONALI

    Il trattamento dei dati avverrà nel rispetto delle disposizioni previste dal D.Lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, secondo quanto riportato nel presente Regolamento. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei progetti imprenditoriali e della partecipazione a SEUA (Art. 3 e Art. 7 del presente Regolamento). Il trattamento avverrà con mezzi cartacei ed informatizzati. Il titolare del trattamento dei dati è X23 Srl – Via Paraguay, 5 - 00198 Roma, Italia - Tel. 06-94356265. L’interessato potrà in qualunque momento esercitare i diritti di cui all’art.7 del D.Lgs 196/03 rivolgendosi al Titolare del Trattamento.

    14. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

    È garantita la massima riservatezza delle informazioni fornite sia con la compilazione del format online che durante le presentazioni in sala. I progetti d’impresa rimangono di proprietà dei proponenti. Tutti i soggetti coinvolti nelle varie fasi dell’iniziativa sottoscriveranno un impegno di riservatezza sulle informazioni fornite in merito alle idee imprenditoriali. X23 Srl non sarà in nessun caso responsabile di eventuali contestazioni che dovessero sorgere circa l’originalità e la paternità del progetto d’impresa o di sue parti, come dei suoi contenuti, e di eventuali imitazioni da parte di terzi. Per ulteriori informazioni: info@x-23.org, italy@startupeuropeaward.it. Referente del Country Manager: Dr. Marika Mazzi Boém.
    Marika Mazzi Boém, EBA (X23 Srl) – Linkedin Page Contatta il Country Manager italiano, X23 Srl



    Hai dei dubbi? Vuoi altre informazioni?

    Prima di contattarci, leggi le FAQ

    1Non siamo una startup ma un'idea di impresa, possiamo partecipare?
    Sì. Il regolamento prevede che siano ammesse a candidarsi le startups costituite o neocostituite, iscritte o meno al registro delle startups innovative, ed anche i raggruppamenti informali di persone che propongano un progetto imprenditoriale ed esprimano contestualmente, senza obbligo né vincolo, l’intenzione di costituire successivamente una “Startup”.
    2Posso candidarmi da qualsiasi città o luogo d'Italia?
    Sì, a patto che la tua regione abbia aderito attraverso un "Co-organiser" locale o regionale: in tal senso, guarda la mappa dei co-organiser aggiornata su "I Players" e quella degli eventi italiani su "Mappa Eventi". ATTENZIONE! Non trovi un co-organiser nella tua zona? Contattaci da questo sito, oppure scrivi al Country Manager X23 Srl (Dr. Marika Mazzi Boém, "marika dot mazzi dot boem at x-23 dot org).
    3Posso diventare un Co-organiser?
    Certamente! Puoi essere un organizzatore locale o regionale, a seconda della zona da cui vuoi contribuire e della densità di nodi già presenti nella stessa area. Nel regolamento abbiamo appositamente previsto anche gli "Award Diffusi", in modo da permettere alle organizzazioni di una stessa regione di scegliere il meccanismo più comodo per cooperare in una stessa regione.
    4Perché dovrei partecipare all'Award di SEUA? C'è un premio?
    #SEUA è un'iniziativa che copre l'intero continente europeo e sta richiamando centinaia di players del cd. "Startup Continent”. La Commissione Europea, il Parlamento, Finnova, X23, i Country Managers nazionali, moltissimi acceleratori di quasi tutti gli stati membri, investors, Business Support Organisations, public authorities stanno aderendo giorno per giorno con un'accelerazione che non accenna a diminuire. Il sostegno finanziario non manca: tra i fondi stanziati dalla EU e gli altri fattori funding-multiplier dei ccdd. "additional funding criteria" — alla base di H2020, le opportunità non mancano. E i VCs di tutto il mondo non stanno mica a guardare! Startup Europe, infatti, è già andata in Silicon Valley (#SEC2SV, settembre 2016), mentre ha allacciato il proprio network anche con le aree APAC e Middle East. Anche le università fanno parte del gioco: la mappa #SEC2U (Startup Europe Comes To Universities) sta condensando dozzine di nodi estremamente attivi, ed il grafo cresce e si arricchisce (vedi: Startup Europe Map — e se sei un incubatre, un acceleratore, una corporate, un coworking space, una public body, entra subito nella community!). In Italia, il Country Manager X23 Srl ha innescato un network esplosivo ricevendo alcune dozzine di adesioni in un paio di settimane: ha appena fondato "Startup Europe Awards Friends” gemellando SEUA con i paesi del Nord Europa, i Balcani, il Libano, Israele. Mentre Spagna, UK e Germania hanno già celebrato #SEUA durante l'estate 2016, ed è stato un enorme successo di pubblico (per es. Salamanca, settembre 2016, "StartupOlé”). Il premio più forte? Essere dentro questa esplosione, ricevere propellente. Finnova – la fondazione non-profit che ha creato #SEUA – ha messo in palio per il vincitore della finale delle finali (EU, tra gennaio e marzo 2017) una settimana di servizi ”in kind” di altissimo livello (Lobbying Accademy, Hi-Level Mentoring, Customised Mentoring). In Italia e nel network ”Startup Europe Awards Friends”, X23 sta raccogliendo adesioni di fondi e sponsors. Non si può non esserci!